• I Nostri Sponsor

Loading...
Your Are in   Home     Cultura Società Economia     Ventesimo di Energie Nuove

Ventesimo di Energie Nuove

     Giugno 28, 2017   No Comments

di Valeria Burin

Per il ventesimo compleanno di Energie Nuove, l’incontro svoltosi venerdì 4 aprile 2014 presso il Ristorante La Cerina, ha registrato grande partecipazione. Tante persone provenienti dal mondo imprenditoriale a quello della sanità, dai liberi professionisti ai rappresentanti delle associazioni economiche e sociali, degli istituti di credito; da esponenti politici locali, agli amici. Tanti di loro, già collaboratori del periodico Energie Nuove, hanno permesso il raggiungimento di questo importante traguardo. Di particolare rilievo ed interesse la presenza e gli interventi di Stefano Folli, editorialista per “Il Sole 24 ore” e di Davide Giacalone, editorialista per Libero e Il Tempo. Gli autorevoli testimonials di questo ventesimo dell’Associazione culturale Energie Nuove fondata da Denis Ugolini con cui condividono una lunga amicizia ed hanno condiviso, per lungo tempo, la frequentazione di comuni esperienze culturali e politiche. Collaboratori essi stessi della rivista. Lo scenario politico attuale, le riflessioni sulla particolare situazione economica del nostro Paese, la necessità di giungere in tempi brevi alle riforme istituzionali oggi più che mai indispensabili, l’esigenza di una più attrezzata cultura politica, di quella laica e democratica, liberale, gli argomenti sui quali più ci si è intrattenuti. Partendo dal richiamo cui lo stesso nome dell’Associazione induce: Piero Gobetti, l’autore di “Rivoluzione liberale”, la cui prima rivista si chiamava “Energie nove”, Il libro di Giovanni Spadolini su Gobetti, vent’anni fa, a spronare l’idea di Ugolini per dar vita all’Associazione. Folli e Giacalone furono collaboratori del primo Presidente del Consiglio non democristiano. Una peculiarità, nella realtà locale e romagnola, di Energie Nuove, non priva di considerazione e riconoscimenti. Per parte nostra, mutuando da Max Weber, ci piace fin’anche farne una sottolineatura di apprezzamento riscontrandovi “tre qualità: passione, senso di responsabilità, lungimiranza”. E aggiungiamo, seguendo il lavoro e l’impegno della rivista Energie Nuove, di questi anni, che ben si dispiegano lungo la direttrice che “La politica si fa col cervello e non con altre parti del corpo o con altre facoltà dell’animo; la dedizione alla politica, se questa non dev’essere un frivolo gioco intellettuale ma azione schiettamente umana, può nascere ed essere alimentata soltanto dalla passione”. Da qui anche il nostro augurio a Energie Nuove, alla sua redazione e ai suoi collaboratori, di proseguire questo cammino intrapreso, affinché, in questa nostra realtà locale, possa continuare ad esserci un periodico, una voce, una circolazione di idee, fuori dagli schemi, che facciano riflettere, che siano critici e propositivi. Che siano uno sprono, un contributo, anche per una buona politica, quella con la P maiuscola, della quale, ultimamente, leggiamo poco e della quale ci sarebbe, invece, tanto bisogno.

  •   Published On : 3 anni ago on Giugno 28, 2017
  •   Author By :
  •   Last Updated : Giugno 28, 2017 @ 12:05 pm
  •   In The Categories Of : Cultura Società Economia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also reading...

Un’orchestra per Cesena

Read More