• I Nostri Sponsor

Loading...
Your Are in   Home     Politica Locale     SBUROCRATIZZARE, PRIVATIZZARE

SBUROCRATIZZARE, PRIVATIZZARE

     Giugno 27, 2017   No Comments

di Denis Ugolini

L’Assemblea degli industriali della Provincia Forlì-Cesena tenutasi Venerdì scorso a Cesena è stata di particolare interesse. Sia tramite la relazione del Presidente provinciale Giovanni Torri, sia con l’intervento del Vice Presidente nazionale Cesare Trevisani. Al quadro della situazione economica che richiede molta attenzione sono state associate talune indicazioni propositive volte a fronteggiarne gli aspetti di maggiore criticità. È auspicabile che le analisi e le considerazioni emerse nel corso dell’Assemblea degli Industriali del nostro territorio trovino un seguito di premurosa sollecitudine. Peraltro molto di quanto emerso è altresì condiviso e sostenuto da tempo da altre organizzazioni economiche come ad esempio quelle dell’artigianato. Il Comune e più in generale le nostre istituzioni locali farebbero bene anche da subito – ma mi pare abbiano dato segnali positivi in tal senso, sul momento – a predisporsi con molta concretezza almeno rispetto a due fronti di problematiche poste dagli interventi dei rappresentanti dell’industria. L’uno lo ha rimarcato con molta puntualità il Presidente Torri. L’altro lo ha sottolineato con forza il Vice Presidente nazionale Trevisani.

Il primo deve essere immediatamente messo a fuoco così da individuare subito accorgimenti e provvedimenti che ne rappresentino se non la soluzione ottimale almeno l’inizio di un processo risolutivo oltremodo necessario. Riguarda la sburocratizzazione soprattutto in materia di rilascio di concessioni, permessi ed autorizzazioni edilizie e per insediamenti produttivi. Si è infatti raggiunta una condizione indubbiamente carica di inefficienze e di lungaggini temporali che costituiscono un sicuro disagio di carattere economico di assai ampie dimensioni.

L’altro aspetto che vorrei sottolineare al quale ha fatto riferimento Trevisani è qualcosa che difficilmente potrà essere posto in un tavolo che abbia come obiettivo ravvicinato una soluzione definitiva. È assai più un tema da cominciare però ad affrontare con risolutezza e determinazione anche se oggi si colloca più sul fronte del dibattito e della maturazione di una consapevolezza che non su quello della soluzione da assumere in tempo ravvicinato. Riguarda i servizi pubblici e la loro privatizzazione. Il sistema di liberalizzazione nel quale devono essere compresi e inseriti. Ben al di là del fumo negli occhi delle “lenzuolate” di recente riferimento. Cesare Trevisani ha insistito molto sul fatto che gli Enti Locali devono uscire dalla gestione dei servizi pubblici. A loro compete ben altro, ma non la gestione. Due temi di straordinaria valenza e di attualità stringente per chi voglia andare oltre le chiacchiere e cominciare davvero a contribuire al fronteggiamento concreto della situazione difficile nella quale ci troviamo. Recenti interviste, del nuovo Sindaco ed anche una della Senatrice Bianconi lasciano intravvedere la possibilità di un clima di dialogo e di confronto fra le forze politiche che può ingenerare un nuovo tipo di rapporto in sede istituzionale e nell’ambito cittadino. Più costruttivo, meno autoreferenziale, più aperto a confronto e collaborazione nell’interesse della nostra realtà locale. Quei due temi che sottolineavo sono sicuramente due versanti sui quali sarebbe bene misurare la volontà positiva e la disponibilità a fare nuova e più efficace politica amministrativa.

Denis Ugolini

 

  •   Published On : 3 anni ago on Giugno 27, 2017
  •   Author By :
  •   Last Updated : Giugno 27, 2017 @ 9:09 pm
  •   In The Categories Of : Politica Locale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also reading...

La necessità di una nuova consapevolezza politica

Read More