• I Nostri Sponsor

Loading...
Your Are in   Home     Politica Locale     Portare fino in fondo la battaglia per il centro storico

Portare fino in fondo la battaglia per il centro storico

     Giugno 27, 2017   No Comments

di Valeria Burin*

Fra gli stati d’animo che si possono provare nella vita di tutti i giorni, la rassegnazione è sicuramente fra i più detesta-bili. Rassegnazione. La si coglie sempre più di fre-quente nelle parole delle per-sone abituate ad affrontare i problemi delle vita quotidiana, da sole, senza sentire al proprio fianco il sostegno delle isti-tuzioni, sia nazionali che locali. La si coglie nelle parole degli operatori economici (di tutti i settori) che non riescono a far valere le proprie ragioni neppure alle persone che dovrebbero rappresentarle. La si coglie quando si parla del futuro di Cesena e del suo centro storico. Siamo ormai prossimi alla fine dell’annosa vicenda relativa al parcheggio di Piazza della Libertà che non si farà. Si è tanto discusso a tutti i livelli su quali soluzioni adottare, sono state spese parole, sono stati presentati progetti ma sempre in un’ottica di contrapposizione fra i favorevoli ed i contrari, con il Comune nella parte di arbitro. Arbitro di parte giacché si è spesso avvertita una forte re-sistenza (di principio?) alla realizzazione del parcheggio. Il centro storico di Cesena si sta svuotando di tutta la vitalità che lo ha caratterizzato in passato. E’ un dato di fatto che non si può ignorare. Gli uffici in centro non sono più interessanti perché difficili da raggiungere, i luoghi di ritrovo dei giovani sono ormai altri, al di fuori del centro storico, con parcheggi accessibili gratuitamente e con negozi/bar/spazi a completa disposizione in orari continuativi. I negozi in centro lavorano sempre meno per i ben noti problemi economici, affitti troppo alti ma soprattutto per la concorrenza di strutture commerciali con orari continuativi, con idonei parcheggi gratuiti e facilmente accessibili. I tempi, gli stili, il modo di affrontare la vita cambiano continuamente (spesso in modo repentino) e non ci si dovrebbe mai arroccare in posizioni rigide o di principio. Ne’ da parte dell’amministrazione comunale ne’ da parte dei commercianti. Dei problemi dei commercianti del centro e della Cesena by night se ne parla da anni ormai. E gli anni sono veramente tanti… L’impressione e’ che, da una parte ci sia l’incapacità’ di fare passare correttamente il messaggio (forze politiche di opposizione, commercianti, parte di residenti e non , professionisti ed associazioni di settore) e dall’altra il volere imporre a tutti i costi il proprio pensiero, senza essere realmente consapevoli delle conseguenze. Le scelte che si intendono fare e che cambieranno radicalmente l’aspetto e l’assetto di una città, non si possono basare su risultati di sondaggi che restano sempre discutibili (vedi attività di ultimo km), dove solo una piccola parte dell’intera cittadinanza ha partecipato. Ma questo purtroppo e’ quello che accadrà non essendoci stata una concreta contrapposizione, se non a parole. Le battaglie, quelle in cui si crede veramente, bisogna portarle avanti fino in fondo e vincerle, altrimenti sono crociate perse in partenza. Senza indugi e senza timori. Mai rassegnarsi al pensiero che le nostre idee non possano essere ascoltate e comunque non possano interagire sulle decisioni da prendere per il futuro. Soprattutto quelle in cui ci sentiamo coinvolti in prima persona.

*Consigliere di quartiere

  •   Published On : 3 anni ago on Giugno 27, 2017
  •   Author By :
  •   Last Updated : Giugno 27, 2017 @ 9:36 pm
  •   In The Categories Of : Politica Locale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also reading...

La necessità di una nuova consapevolezza politica

Read More