• I Nostri Sponsor

Loading...
Your Are in   Home     Cultura Società Economia     Il contributo della Brigata Ebraica

Il contributo della Brigata Ebraica

     Giugno 28, 2017   No Comments

di Ottorino Bartolini

Cari amici,
nell’avvicinarsi del 70° dellaLiberazione (1945-2015) mi permetto di portare alla vostra cortese attenzioneche nel corso della manifestazione del 16 Sett.2014 in ricordo del caduti dellaBrigata Ebraica al “Cimitero di guerra del COMMONWEALTH” di Piangipane hocomunicato ai partecipanti,con una mia breve interruzione e con spiritocollaborativo, due aspetti meritevoli di essere evidenziati.
Nella pubblicazione messa a disposizionedal COMMONWEALTH War Graves Commissionenella Cripta cimiteriale,nello scritto dedicato al Cimitero di Guerra diRavenna non si fa alcun cenno ai caduti della Brigata Ebraica, che invece comeben risulta dalle planimetrie che allego era schierata sul fiume Senio sull’immediata destra del Gruppo di Combattimento “Friuli”.
In questa pubblicazione,di ricordo, deicaduti della Brigata Ebraica che riposano nel Cimitero di Piangipane non c’ènotizia, neppure una citazione. A mio parere è bene , nel 70° della Liberazione(1945-2015), rimediare con uno scritto informativo.
Ritengo inoltre opportuno dareinformazioni che la Bandiera Ebraica è nata qui in Romagna ed è stata tenutaalta nei duri combattimenti svoltisi qui in Romagna per il superamento dellaLinea Gotica.
Da alcuni presenti sul posto,nelCimitero, mi è stata chiesta delucidazione della mia affermazione che hasorpreso perché sconosciuta. Ho risposto verbalmente, poi con un mio scritto horibadito quanto già pubblicamentesostenuto sin dal 2000. Le affermazioni sulla nascita della”Bandiera Ebraica”qui sui campi di battaglia per sfondare la Linea Gotica, ho il piacere divedere che sono affermate e documentate nella pubblicazione edita da BacchilegaEditore -2009, con titolo” Il Gruppo di Combattimento Friuli-1944/1945”,a curadi Romano Rossi. Per dare conoscenza e conferma, allego e faccio riferimento adalcune immagini fotografiche contenute nella pubblicazione.
Riporto inoltre quanto è scritto:”A SanRuffillo, Brisighella (RA) il 3 Aprile 1945 avvenne la consegna della Bandieradi combattimento al Comandate della Brigata Ebraica gen. Ernest Frank da parte Moshe Sharrat,rappresentante agli Esteri e capo del Dipartimento Politico dell’ AgenziaEbraica. La Bandiera sarà il vessillo del futuro Stato di Israele”.
Oggi aggiungo, per ricordare questoavvenimento di guerra, i caduti e la Bandiera, che la mia memoria mi riporta al1965 quando sono stato invitato e presente ad una manifestazione indetta inprovincia di Ravenna per ricordare e onorare i Caduti al Sacrario Militaredella Camerlona nel 20° della Liberazione.
Al termine della manifestazione, mentrein ordine si lasciava il Cippo commemorativo, mi avvicinò uno dei presenti cheevidentemente mi conosceva e mi disse: Bartolini è stata una bellamanifestazione; si è ricordato il contributo dato dai combattenti della VIIIArmata Britannica, quello degli italiani del Gruppo di Combattimento “Friuli -Cremona”,quello dato dai Partigiani di Boldrini (Bulow) della BrigataPartigiana “Gordini” , però non è stato ricordato che in queste zone hannocombattuto sulla Linea Gotica e sonocaduti quelli della Brigata Ebraica.
Dal quel lontano 1965 quella presenza,quel contributo è stato dimenticato; un ingiusta sottovalutazione è durata negli anni ed è bene che lapubblicazione a cura di Romano Rossi l’ abbia meritatamente posto storicamentein evidenzia.
E’ altrettanto giusto che negli incontrie nelle pubbliche manifestazioni per il 70° della Liberazione sia richiamatoall’ attenzione dei presenti e dei giovani nelle scuole.

  •   Published On : 3 anni ago on Giugno 28, 2017
  •   Author By :
  •   Last Updated : Giugno 28, 2017 @ 12:14 pm
  •   In The Categories Of : Cultura Società Economia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also reading...

Un’orchestra per Cesena

Read More