• I Nostri Sponsor

Loading...
Your Are in   Home     Cultura Società Economia     Energie Nuove un rinnovato impegno che continua

Energie Nuove un rinnovato impegno che continua

     Giugno 28, 2017   No Comments

Energie Nuove è l’associazione culturale cui demmo vita  il 14 gennaio 1994. Tredici anni sono trascorsi. Quel nome proponeva e continua a proporre per noi quell’esigenza di cultura liberale, di “Rivoluzione liberale” di cui ancora riteniamo questo paese e la nostra politica ad ogni livello  hanno grande bisogno. Energie Nuove era il termine gobettiano dal quale abbiamo mutuato il nome della nostra associazione e al Gobetti di quella Rivoluzione facevamo in diversi esplicito richiamo. Pur provenendo noi in gran parte dalla cultura laica e democratica della tradizione e scuola repubblicana aggiornatasi con le influenze  dell’azionismo di impronta lamalfiana. Che abbisognava di interiorizzare maggiormente quella cultura liberale di origine gobettiana alla quale esigenza proprio in quei frangenti pareva volerci spronare esplicitamente il lavoro di Giovanni Spadolini su Gobetti da poco nelle librerie. Nell’alveo politico in cui eravamo cresciuti tanti di noi, il liberalismo, troppo semplicisticamente veniva associato all’immagine della più esteriore vulgata politica che allora constatava le distanze fra il PRI che era stato di Ugo La Malfa e il PLI che fu di Giovanni Malagodi. I tempi erano anche quelli di un grande trambusto politico, di profonde e travagliate trasformazioni. L’esigenza comunque da tempo colta di dover continuare l’ammodernamento del patrimonio culturale e politico di una forza che voleva e doveva rappresentare il pieno della più moderna cultura liberal-democratica, pur movendo dall’ambito che ci è congenito e proprio della cultura repubblicana, ci portò a riflettere l’esigenza di una associazione che con lo stesso nome che si dava rappresentasse l’impegno, la volontà almeno di procedere in quella direzione.

 

A distanza di tanti anni se faccio mente locale a questa nostra esperienza mi accorgo che molte cose sono state fatte con Energie Nuove. Molte ed anche importanti. E per chi come noi le ha vissute con massimo impegno e con forte partecipazione anche molto significative e formative. Comunque anche laddove a circondarle erano sentimenti di prevalente amarezza, so che posso parlare di esperienze grandemente positive delle quali abbiamo giusto motivo di orgoglio e di soddisfazione.

Anche solo facendo un mero bilancio di iniziative e di realizzazioni portate a compimento lungo questi anni, tra alti e bassi, se mi guardo intorno difficilmente trovo situazioni paragonabili nella vita culturale e politica della nostra realtà locale in quell’arco di tempo da parte di analoghe strutture ed organizzazioni come la nostra.

C’è stato un momento nel quale abbiamo edito un periodico che si avvaleva di contributi di valore e che ha rappresentato un raro momento di autentica e libera circolazione di idee. Da cui non sono mancati spunti ed indirizzi che sono andati oltre le pagine di quel  foglio e si sono riverberate in più ampi spazi e confronti. In modo diverso, in tempi diversi e cambiati non poco, anche questa nostra iniziativa, qui in rete, è qualcosa che ci collega a quegli impegni e a quelle realizzazioni editoriali, che soprattutto la costante carenza di disponibiltà finanziarie ci aveva impedito di continuare.

Anche solo il respiro di queste iniziative ha un costo. E i costi sono crescenti mentre tende a diminuire oltre alle già modeste disponibilità anche la partecipazione e la voglia di dedicarsi seriamente ad affrontare questioni e problemi che pure ci riguardano tutti e che proprio per il crescente disinteresse rischiano di essere lasciati alla mercè del nulla o anche  del semplice fare mediocre. Ma non è solo così per fortuna anche se c’è poco e raro da sottolineare.

 

Tralascio di fare riferimento agli incontri ai dibattiti ai convegni che hanno contrassegnato la nostra attività e che sono sempre stati un successo a dimostrazione della serietà e della qualità delle iniziative che hanno sempre rifuggito dalla episodicità e soprattutto dalla parzialità.

 

Energie Nuove non è mai stata piegata a logiche partitiche e a partigianerie precostituite di tipo politico o altro. Non ha mai temuto nella sua assoluta libertà e sulla base degli apporti liberi in assoluto dei suoi aderenti di dire con chiarezza il proprio pensiero e di manifestare le proprie opinioni. Espressione di un libero pensiero e non di servizio a logiche sovrapposte.

 

Energie nuove è stato l’ambito nel quale sono maturate le riflessioni e quindi anche da parte di taluni le scelte di iniziative politiche autonome che hanno rappresentato due esperienze comunque ricche di significato.Nel 96 prese il via dall’interno dell’associazione e dal dibattito sullo stesso periodicico Energie Nuove non meno che dai dibattiti e dagli incontri che si svilupparono in più realtà della nostra regione  la presentazione autonoma di una presenza elettorale di testimonianza laica nelle elezioni politiche di quell’anno.

Nel 99 su spinta di Energie nuove prese forma un’altra analoga esperienza proiettata ad una scadenza elettorale, in questo caso amministrativa e locale, su Cesena. Nacque e si sviluppò l’esperienza di Cesena Cambia che comunque ha segnato qualcosa nella politica locale di questi anni. Tutte fuori da logiche partitiche ed ideologiche. Con grande modernità stando forse anche troppo avanti rispetto al comune e più diffuso sentire della gente e quindi anche per questo ancora una volta con un forte carattere minoritario. Ciò che non ci disturba perché ci siamo abituati.

Oggi è abbastanza naturale dire che bisogna stare oltre la destra e la sinistra e che certe classificazioni e incasellature non hanno più molto senso. Allora era meno facile. È  sempre più popolare chi si cimenta con dimensioni e lunghezze pari a quelle del proprio naso. Più difficile per chi si proietta in distanze più avanzate, che poi solo più tardi sono finalmente raggiunte anche dai più.Ma forse nessuno si è fermato ad aspettare. Qualcosa comunque che merita di essere meglio e più puntualmente raccontato. Utile anche per comprendere certe situazioni di oggi oltre che di ieri.

(continua)

  •   Published On : 3 anni ago on Giugno 28, 2017
  •   Author By :
  •   Last Updated : Giugno 28, 2017 @ 11:07 am
  •   In The Categories Of : Cultura Società Economia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also reading...

Un’orchestra per Cesena

Read More